728x90 AdSpace

Ultime News

mercoledì 15 febbraio 2017

IL PARCO NAZIONALE ARIKOK: viaggio responsabile ad Aruba

Parco Nazionale Arikok

"Alcuni luoghi ritornano ai nostri occhi e alla nostra mente secondo un modo di pensar comune, e invece a volte, ci sono terre che offrono altro e di più rispetto a quel che ci si aspetta" (M.M.)

Forse molti non lo sanno, ma alcune isole caraibiche conservano connotati unici di responsabilità e sostenibilità. 
Aruba, l'isola felice, ormai così denominata  e così etichettata. Un'isola particolare e bella che non è solo spiaggia. Altro offre questa incantevole isola, un itinerario responsabile, lento ed esperienziale fatto di cammini, contemplazione del paesaggio. riscoperta della natura, tutto questo sarà oggetto di un interessante viaggio responsabile verso il Parco Nazionale Arikok.
Si tratta di una riserva naturale che ricopre circa un quinto della superficie di Aruba.
Un luogo dai colori e paesaggi suggestivi che vanta siti storici, variegata flora e fauna e delle bizzarre e uniche formazioni geologiche da scoprire.

Un cammino lungo i sentieri del Parco permetterà di incontrare grandi rocce di granito bianco con su impressi i simboli dei primi abitanti dell'isola, incisioni fatte risalire a 1000 anni fa, realizzate dagli indiani Caquetios.

Il Parco è meta ideale per chi vuole immergersi in un viaggio del tutto responsabile in esso sono percorribili 32 km di sentieri naturalistici, colori, svariate forme naturalistiche , vegetazione tipica saranno oggetto dello sguardo di escursionisti e camminatori.

Ma affascinante è la storia degli indiani nativi che scavarono grotte all'interno del Monte Jamota, una piccola altura di 188 mt, punto più alto dell'isola, oppure affascinante sarà scattare foto tra le specie protette e particolari che vi sono, tra queste gli alberi divi-divi, oppure i cactus, le piante di aloe o semplicemente i fiori tropicali. 

Colori e specie quindi vi conquisteranno all'interno del Parco Nazionale Arikok. 
Hofi Fontein è l'unico luogo a nord che ha una sorgente d'acqua dolce. Boca Grandi, caratterizzata da venti che la rendono meta interessante per fare surf, una baia suggestiva e affascinante.
Vi imbatterete camminando tra rocce frastagliate e candide dune di sabbia nel Boca Prins, una piccola insenatura, oppure nella Dos Playa, una spiaggia ove la sua caratteristica è la presenza di due grotte scavate nella scogliera calcarea, una spiaggia fatta di sabbia fine, attrazione di bagnanti e turisti, soprattutto per giornate all'insegna di pic-nic rilassanti.

Ma il cammino non termina qui, sulla costa nord-est, sarà affascinante esplorare alcune grotte, la più ampia e accessibile è la grotta Fontein, anche qui, graffiti e incisioni caratterizzano le rocce, si tratta di disegni incisi dagli Amerindi e dai primi coloni europei sia sulle pareti che sul soffitto.
A pochi chilometri vi è la grotta Quadirikiri, molto particolare per gli ampi spiragli nella parte alta che forniscono luce naturale per l'intera grotta ovvero 180 m.
E ancora lungo il tragitto non si può rinunciare a una visita presso le grotte Huliba e il Tunnel dell'Amore il Sabana Sulu, così definito poiché la sua entrata ricorda la forma di un cuore.

Proseguendo, amici avventurieri e camminatori, nel centro dell'isola a catturare il vostro sguardo vi sarà una caratteristica formazione rocciosa "Casibari", un sentiero vi condurrà fino alla cima, da qui il panorama vi risulterà davvero intrigante, ai suoi piedi noterete e sicuramente fotograferete un ampio giardino roccioso desertico.

Aruba, la destinazione da sogno dei Caraibi, conserva tratti unici come meta responsabile, un intrigante connubio tra il piacere di rilassarsi sulle spiagge e il cammino verso il verde naturale a volte desertico del suo parco.

M.Milione



  • Blogger Comments
  • Facebook Comments

0 commenti:

Posta un commento

Item Reviewed: IL PARCO NAZIONALE ARIKOK: viaggio responsabile ad Aruba Description: Viaggio ad Aruba Rating: 5 Reviewed By: VIAGGI DEL MILIONE
Scroll to Top